Il Vangelo della domenica

27 maggio: Santissima Trinità -Solennità del Signore - I Domenica dopo Pentecoste 

Es 33,18-23;34,5-7; Sal 62; Rm 8,1-9b; Gv 15,24-27

Lettura del Vangelo secondo Giovanni 15, 24-27

In quel tempo. Il Signore Gesù disse ai suoi discepoli: «Se non avessi compiuto in mezzo a loro opere che nessun altro ha mai compiuto, non avrebbero alcun peccato; ora invece hanno visto e hanno odiato me e il Padre mio. Ma questo, perché si compisse la parola che sta scritta nella loro Legge: “Mi hanno odiato senza ragione”.
Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio».           


Liturgia del giorno



Appuntamenti della settimana: In comunione n° 40 del 27 maggio



dalla Diocesi: Sinodo minore "chiesa dalle Genti"