In ascolto della Parola

Domenica 20 settembre 2020

IV Domenica dopo il Martirio di san Giovanni il Precursore

VANGELO Gv 6, 24-35
✠ Lettura del Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo. Quando la folla vide che il Signore Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?». Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Date vi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo». Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». Gesù rispose loro: «Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato». Allora gli dissero: «Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai? I nostri padri hanno mangiato la manna nel deserto, come sta scritto: “Diede loro da mangiare un pane dal cielo”». Rispose loro Gesù: «In verità, in verità io vi dico: non è Mosè che vi ha dato il pane dal cielo, ma è il Padre mio che vi dà il pane dal cielo, quello vero. Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo». Allora gli dissero: «Signore, dacci sempre questo pane». Gesù rispose loro: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!».  

Commento alle letture della domenica da In comunione del 20 settembre:

La promessa di Dio non è finita, Dio ha ascoltato il lamento del suo popolo, ha rinnovato l'alleanza con lui e, nel tempo «propizio», la promessa si è compiuta con la venuta del suo Figlio Gesù. I cieli si sono aperti e il volto di Dio Padre si è manifestato in Gesù, il Figlio che viene a dimorare tra gli uomini. Nel brano del Vangelo di Giovanni, Gesù vuole dare un segno: benedice il pane, lo distribuisce con i pesci alle folle affamate, saziandole e lasciando in loro molti interrogativi. Per questo, quando Gesù si ritira sulla montagna le folle lo cercano con ostinazione e lo ritrovano dopo un giorno al di là del mare di Galilea: cosa vuole da lui quella gente? Cosa cerca? Gesù si rende conto che la gente non ha «visto» (capito) il segno del pane come dono d'amore della sua vita condivisa e non lo ha accolto. Gesù desidera che sappiamo distinguere la fame di un pane frutto della fatica e del lavoro, dalla fame del «pane della vita», che è lui stesso. Il vero pane è la presenza di Dio nella nostra vita: credere in Gesù, Figlio di Dio che fa cose nuove è vivere un «amore nuovo», è il cammino di fede che inizia ogni giorno. «Signore dacci sempre di questo pane».

Liturgia del giorno

Letture rito ambrosiano

Liturgia delle ore


In evidenza

Settembre 2020: Festa Patronale della città

Visualizza Discorso alla città


Tutti gli appuntamenti della SETTIMANA su In comunione del 20 settembre

Ultime notizie: vai alla pagina


dalla CARITAS: Nuove iniziative

CHARITY SHOP e ZAINO SOLIDALE: Vai alla pagina

tel.  02 9955475

Proposta pastorale 2020-2021

«Infonda Dio sapienza nel cuore»

1 Settembre - 4 Ottobre, Tempo Del Creato 2020

vai alla pagina


Orari sante messe

Liturgia del giorno

Comunicazioni e informazioni: orari segreteria; documenti; eventi-incontri; contatti

Oratorio e Catechesi

Canale YouTube Oratori Garbagnate Milanese

Eventi 2020


Archivio Notizie ed eventi


 

Se vuoi aiutare la comunità pastorale in questo momento particolare… Grazie!

Banco BPM - IBAN IT79T 05034 33130 000000026815